Get Adobe Flash player
Home CURIOSITA' La Lomellina

La Lomellina

"Interamente pianeggiante,
è terra dove,
meglio che altrove,
si coglie e si sente
l'alternarsi delle stagioni:
intirizzita d'inverno,
verdissima e calda d'estate,
piena di colori
e di vento in autunno
e risplendente, a primavera,
dell'oro delle foglie dei pioppi,
messi in lunghe file
a scandire le estese risaie
che come un
immenso specchio
riflettono il cielo."

(da www.infolomellina.net)

 

Una piccola parte della Pianura Padana, nella zona sud-occidentale della Lombardia, è designata con il nome di "Lomellina"; è un'area interamente compresa nella provincia di Pavia; su tre lati ha confini naturali che la delimitano chiaramente: il Sesia ad ovest, il Po ad ovest e a sud ed il Ticino ad est; il confine a nord è rappresentato dalla cosiddetta "linea dei fontanili". Questo territorio è diviso in tre "fette" dai torrenti Agogna e Terdoppio (anticamente pare vi fossero anche i torrenti Dirumplo, Lamposo e Solaro, di cui si hanno nebulose notizie e che probabilmente sfociavano nel Po): la zona occidentale è compresa tra il fiume Sesia e il torrente Agogna, quella centrale tra i torrenti Agogna e Terdoppio, e quella orientale tra il torrente Terdoppio e il fiume Ticino. In epoca romana, queste tre zone erano denominate rispettivamente "Cottuda", "Alliana" e "Siccomaro".

Anche se oggi la Lomellina appare come una regione abbastanza omogenea e ben identificata, la sua formazione come precisa entità storico-amministrativa fu il frutto di un processo lungo e complesso, che si poteva dire concluso solo verso la fine del Medioevo.
Indubbiamente la Lomellina, nell'ambito della Pianura Padana, ebbe alcune caratteristiche peculiari. Qui più che altrove la fitta coltre boscosa che ricopriva la pianura in epoca preistorica si conservò a lungo: ancora in epoca rinascimentale la zona aveva ampie foreste, assai rinomate per la caccia, che facevano della Lomellina il luogo prediletto per gli svaghi dei Signori di Milano.

La Lomellina è un mosaico di 60 comuni; Vigevano è il centro più importante e, con la meravigliosa Piazza Ducale ed il vastissimo Castello visconteo, anche quello di maggiore attrazione turistica. Ma anche il mondo rurale e molti altri centri minori, piccoli paesi e cittadine, spesso a torto considerati poveri e carenti di attrattive dal punto di vista storico, artistico, culturale ed ambientale, sono, al contrario, più di quanto comunemente si creda, ricchi di testimonianze di ogni epoca, che nella varietà del paesaggio custodiscono e riflettono una loro propria identità.

In Lomellina si coglie molto bene il mutare delle stagioni: bianca di brina o di neve in inverno, con il "mare a scacchi", come viene definito lo straordinario specchio delle acque nelle risaie in primavera, calda e molto verde d'estate, e "dipinta" con mille tonalità di colori in autunno. La primavera e l'autunno sono i periodi migliori per visitare questo fazzoletto di terra, a volte spettacolare, scegliendo fra diversi itinerari e numerose possibilità: le escursioni a piedi o in bicicletta, la visita alle importanti testimonianze del passato, le passeggiate a cavallo, le discese in canoa sul Ticino, il "fiume azzurro", o la caccia fotografica nelle numerose aree protette che sono disseminate nel territorio. Inoltre, durante tutto l'anno è possibile partecipare ad innumerevoli sagre e feste popolari, spesso di antica tradizione, che uniscono aspetti religiosi ad altri gastronomici e ricreativi.

 

Campagna in fiore Nebbia sul torrente La campagna lomellina nel suo candore invernale  Fiume Ticino   Tramonto sulle risaie   Tramonto invernale   Tramonto in campagna

 

 

Gli eventi più importanti sono:

- Marzo/Aprile: Fiera di Pasquetta, Sartirana;

- Giugno: Sagra del Riso, Sannazzaro de' Burgondi;

- Giugno: Sagra della Cipolla Rossa De.Co., Breme;

- Luglio: Festa Patronale, Sartirana;

- Agosto: Sagra del Salam d'la duja, Olevano;

- Settembre: Sagra della Rana, Sartirana;

- Settembre: Palio d'la Ciaramela, Mede;

- Settembre: Sagra del Salame d'Oca, Mortara;

- Settembre: Palio del gioco dell'oca, Mortara;

- Ottobre: Festa patronale e Palio delle Contrade, Vigevano;

- Ottobre: Sagra delle Offelle, Parona;

- Ottobre: Mostra dell'Antiquariato, Sartirana;

- Dicembre: Concerto di Natale, Sartirana;

- Dicembre: Presepe vivente, Gambarana;

fonti: www.infolomellina.net

 18 visitatori online