Get Adobe Flash player
Home CURIOSITA' Sartirana Lomellina

Sartirana Lomellina

 

Sartirana Lomellina si trova nella Lomellina occidentale, non lontano dalla riva sinistra del Po.

Nel X secolo Sartirana fa parte del Comitato di Lomello, che sarà poco dopo assegnato ai Conti Palatini. Questo territorio veniva via via concesso a personaggi di grande rilievo politico nei continui rivolgimenti dell'epoca. Finalmente, nel 1521, Sartirana fu infeudata a Mercurino Arborio di Gattinara, cancelliere imperiale, e rimase poi ai suoi discendenti, con un feudo comprendente anche alcuni centri vicini, fino alla abolizione del feudalesimo (1797).Nel 1707 Sartirana, con tutta la Lomellina, fu annessa agli Stati dei Savoia; nel 1859 entrò a far parte della provincia di Pavia.

Il Castello Visconteo fu fatto costruire alla fine del ‘300 per volere di Gian Galeazzo Visconti e su progetto del capitano Jacopo dal Verme. Verso la fine del XV secolo gli Sforza rialzarono di un piano e rafforzarono le difese del maniero grazie ai progetti di Bartolomeo Fioravanti, lo stesso architetto che progettò le difese del Cremlino a Mosca. Nel XVI secolo, il Castello fu trasformato in una comoda residenza dalla famiglia dei Gattinara e prese le sembianze odierne. Sartirana e il suo castello passarono quindi agli Spagnoli con Mercurino Arborio sino alla sua morte avvenuta nel 1530. Il maniero è appartenuto alla dinastia degli Arborio sino al 1934, e quindi al Duca Amedeo di Savoia-Aosta. L’impianto è quadrilatero, con fossato perimetrale, un cortile interno e quattro torri angolari. L’edificio, di proprietà privata, ospita ora il “Centro Studi e Documentazione della Lomellina“ e la “Fondazione Sartirana Arte“.

 

Il Castello - Sartirana  Pozzo - Sartirana Sartirana il castello

 

Fonti

www.comune.sartiranalomellina.pv.it

www.it.wikipedia.org

 19 visitatori online