Get Adobe Flash player
Home CASO DEL MESE Osteocondromatosi di ginocchio

Osteocondromatosi di ginocchio

E’ una malattia  paraneoplastica caratterizzata dalla anomala proliferazione di elementi indifferenziati preesistenti nella membrana sinoviale, che comporta la formazione di corpi osteocartilaginei intraarticolari

In genere è monoarticolare ed interessa in modo prevalente il sesso maschile tra i 40-45 anni.

Le articolazione più colpite sono quelle del ginocchio e gomito.

L’eziologia è sconosciuta.

 

PATOGENESI: in seguito a metaplasia cartilaginea, i fibroblasti presenti a livello della membrana sinoviale si differenziano in:

  • Condroblasti à produzione di matrice cartilaginea
  • Osteoblasti à produzione di matrice ossea

 

La membrana sinoviale diviene pertanto sede di produzione di tessuto cartilagineo e osseo con formazione di corpi endoarticolari sessili o peduncolati, che successivamente possono liberarsi nella cavità articolare.

Nella cavità articolare si possono ritrovare numerosi corpi osteocartilaginei liberi che tendono a localizzarsi in prevalenza a livello degli sfondati sinoviali.

Le superfici articolari che sono inizialmente integre, con il tempo possono presentare lesioni da usura, causate dall’attrito dei corpi mobili con la cartilagine articolare.

 Corpi moriformi osteocartilaginei  Osteocondromatosi ginocchio sfondato sottoQ    

QUADRO CLINICO: possiamo avere diversi quadri

         - Forme asintomatiche: reperto occasionale in occasione di controllo radiografico
         - Forme dolorose: caratterizzate da dolore più o meno continuo
         - Blocchi articolari: dolore improvviso associato a impossibilità di movimento dell’articolazione

 

DIAGNOSI: la diagnosi è essenzialmente radiologica .

  • La RX tradizionale permette di evidenziare i corpi mobili come formazioni endoarticolari tondeggianti di diversa radiopacità che assumono aspetto “moriforme”
  • L’ecografia può essere di aiuto ma trova poco impiego
  • La RMN permette uno studio spaziale completo dell’articolazione e talora può essere di aiuto

 

TERAPIA: è essenzialmente chirurgica. L’intervento deve essere eseguito abbastanza rapidamente per evitare lesioni cartilaginee secondarie e consiste nella ...

  • Asportazione dei corpi mobili
  • Sinovialectomia per evitare le recidive

 

Osteocondromatosi  ginocchio cavità poplitea Rx L     Osteocondromatosi ginocchio cavità poplitea Rx A-P

 

 19 visitatori online